Il concetto di violenza in Funny Games di Michael Haneke

Forse tra tutti i film di Michael Haneke, Funny Games è quello che maggiormente ha urtato e spaccato critica e pubblico a causa della sua estrema violenza e della sua totale ostinazione nel negare a chi lo guarda ogni forma di soddisfazione. L’intento evidente del regista è quello di criticare e teorizzare al tempo stesso quella che è la rappresentazione della violenza nella cinematografia americana. Già il titolo è una chiara manifestazione di intenti: i giochi divertenti sono ovviamente quelli dei due sadici protagonisti e già da questo si capisce come il regista condanni la visione leggera e divertita che il cinema americano ha da sempre avuto. 
Continua a leggere “Il concetto di violenza in Funny Games di Michael Haneke”

Annunci